Minitour Castelli & Sapori

       Vuoi conoscere il nostro territorio? Vuoi assaporate le eccellenze dei nostri prodotti? Non sai come raggiungere le destinazioni?
Minitour tra i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza per scoprire le tradizioni e la gastronomia delle terre emiliane. Tour organizzati comprensivi di trasporto.   

Minitour dei Castelli - Reggia di Colorno

Nel 1807 la Reggia di Colorno venne dichiarata “Palazzo Imperiale”; ma una nuova fase di importanti cambiamenti ebbe luogo dopo la caduta di Napoleone, quando Colorno e l’intero Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla furono assegnati alla moglie del deposto imperatore, Maria Luigia d’Austria.
In circa trent’anni di regno, Maria Luigia, amata duchessa di Parma, impresse agli appartamenti ducali e al grande giardino il segno indelebile del suo gusto.

Minitour dei Castelli - Rocca di Fontanellato

Fontanellato è uno dei paesi più famosi della classica bassa padana, reso ricco dalla presenza della famiglia Sanvitale a partire dalla fine del 1300, che ne ha lasciato la traccia più evidente nella Rocca. 

Visitando Fontanellato si ha un assaggio della vita lenta e tranquilla della pianura, dei suoi luoghi d'arte e della sua squisita cucina.

 

Sapori in tour

Il Parmigiano Reggiano si fa oggi con gli stessi ingredienti di nove secoli fa, negli stessi luoghi, con gli stessi sapienti gesti rituali.
I maestri casari, oggi come una volta, continuano a produrre questo formaggio con il latte pregiato della zona d’origine, caglio naturale, sale e nessun additivo, in modo artigianale e con la stessa passione e lealtà.

Il Prosciutto di Parma: due soli ingredienti sono da aggiungere: l’abilità dei maestri salatori e l’aria asciutta e delicata delle profumate colline parmensi della zona tipica di produzione. L’unicità di questo territorio, un’area estremamente limitata, è proprio quella di avere delle condizioni climatiche ideali per la stagionatura naturale che darà quell’inconfondibile dolcezza e gusto al Prosciutto di Parma, un prodotto DOP estremamente controllato e legato a un lungo e rigido iter produttivo che si conclude con un attento esame e con la corona ducale impressa a fuoco.

Il Labirinto della Masone

È il più grande labirinto esistente, composto interamente di piante di bambù (in totale sono circa 200 mila), alte tra i 30 centimetri e i 15 metri, appartenenti a venti specie diverse.
Un percorso in cui inoltrarsi e perdersi, per fantasticare e riflettere.

 

 

Minitour dei Castelli - Rocca di Sala Baganza

La Rocca di Sala Baganza, adagiata sulle prime colline dell'Appennino, presso il torrente Baganza, ebbe un ruolo di primaria importanza nel sistema difensivo dei castelli parmensi. Le sale della Rocca, di recente sottoposte ad importanti interventi di restauro, mostrano preziosi affreschi e decorazioni, opere cinquecentesche di Orazio Samacchini, Bernardino Campi e Cesare Baglione. All'interno delle sale cinquecentesche della Rocca, visitabile in modo permanente la mostra di scultura di Jucci Ugolotti.

Minitour dei Castelli - Castello di Torrechiara

Incantevole nido d’amore voluto dal nobile Pier Maria Rossi a metà del ‘400 per l’amante Bianca Pellegrini e superba scenografia dell’amore cinematografico del capitano Navarre per la sua Lady Hawke, il Castello di Torrechiara adagiato su dolci colli ricamati a vigneti è un’apparizione di incredibile suggestione per chi da Parma risale l’antica “valle del prosciutto” e una perla di raro valore artistico, perfetta unione tra Medioevo e Rinascimento. Pier Maria Rossi, conte di Berceto, marchese di San Secondo, è certamente uno dei personaggi più interessanti del ‘400, spesso paragonato a Lorenzo il Magnifico.

Minitour dei Castelli - Rocca di Soragna

Anticamente un crudele delitto ha tinte di rosso le mura della Rocca di Soragna: si tratta dell’uccisione di Cassandra Marinoni di Milano, più nota ai soragnesi con il soprannome di Donna Cenerina, sposa del Marchese Diofebo II Meli Lupi ed assassinata dal cognato Giulio Anguissola nell’anno 1573, presumibilmente per motivi di interesse. Si trattò di un oscuro fatto di sangue, mai vendicato, che suscitò orrore in tutta la regione e da cui ben presto sorse la leggenda del fantasma di Donna Cenerina che vagherebbe sconsolata e senza pace nelle Sale della Rocca, accompagnandosi con fenomeni inquietanti ed inspiegabili, foriera nei secoli di innumerevoli presagi per i signori del castello. Si narra infatti che Donna Cenerina appaia soprattutto quando sta per accadere qualcosa di negativo ai suoi discendenti.

 

F.A.B. three tour

Food-Art-Boat tour

Un tour insolito e non convenzionale tra terra e acqua alla scoperta della Bassa Parmense e delle eccellenze del territorio sia gastronomiche che storiche da un punto di vista diverso dal solito e per finire...due ore di navigazione sul Po con una barca privata!